Tornando a casa

Scura strada deserta,
le luci di Ferrara,
ready a room at the hotel California.

Ogni tempo in questo tempo
lampeggia e danza,
dal 1974.

Benvenuto in questo hotel.

Il soffitto è nero
e sono prigioniero,
ma solo per un secondo,
poi busserò alla porta
e sarà un nuovo mondo,
sempre,
e sempre così e stato.

Lancette,
orbite,
elettroni,
gira.

Gira.

Gira
attorno ad un asse,
ad un filo
di vita pura,
che sono io,
che è Dio,
che sei tu
quando io scompaio
e che è tutto in questo istante
se giro il volante
e mi fermo.

Prevista neve
dalle ore 00.00.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...