Zenoby day

Sasso stelle,
sasso notte,
sasso freddo,
sacco Pleiadi,
sasso nero.

Sasso senza vento,
sasso amici,
sacco a pelo.

Sacco a pelo,
quattro maglioni,
quatto castagne,
è il nostro sasso
senza tempo.

Un riferimento,
il sasso c’è.

In quel momento
tutto si ferma,
e attorno al sasso
non c’è più niente.

Quattro astronauti venuti giù
da quattro mondi
in mezzo ai monti
dell’Appennino,
dentro al silenzio.

Le stelle cadenti
ci sono anche
a fine ottobre.

Cazzo fa freddo,
mi faccio un tè del cacciatore.

Andiamo dentro,
stesi sul sasso,
sullo sperone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...